Parma Alimentare

40 anni di storia

La nostra mission è divulgare e promuovere
la tradizione agroalimentare e
la qualità del food targato Parma

Salumi tipici

È quasi impossibile contare tutti i salumi del territorio parmigiano. I più celebrati sono il Culatello di Zibello, il Salame di Felino, la Spalla cotta di San Secondo e poi Coppa, Pancetta, Fiocchetto, Mortadella, Cicciolata, Strolghino. Ogni interpretazione rivela l’antica e felice intuizione di un oscuro artigiano, che ha saputo trasferire alle generazioni successive la sua arte sapiente per farne omaggio alle tavole di tutto il mondo.

Spalla cotta di San Secondo

Decantata anche da Giuseppe Verdi, che l’apprezzava in modo particolare, la spalla cotta è il salume tipico della Bassa con la più lunga storia alle spalle. Se ne parla addirittura dal 1170. Nel corso dei secoli il metodo di lavorazione della parte superiore delle zampe anteriori del maiale, la spalla appunto, non è cambiato e, questo, dà la garanzia dell’insindacabile valore del prodotto. La spalla cotta è uno dei pochi salumi della provincia a essere non solo cotto, ma anche servito caldo.

Prosciutto Cotto

Il Cotto è un salume che è entrato con forza nella cultura e nella tradizione parmigiana e non solo. Si ottiene da prosciutto di ottima qualità reso morbido e profumato attraverso una sapiente cottura con erbe aromatiche. Rosa e fragrante, è il fiore all’occhiello di alcune prestigiose aziende parmigiane.

Pancetta, Fiocchetto e Mortadella

Le tante prelibatezze che si possono ricavare dal maiale sono frutto di fantasia, creatività ed esperienza. Pancetta, fiocchetto, mortadella, sono ricavati dalle parti migliori dell’animale. Questi salumi, lavorati con sapienza, serviti quando sono al meglio delle loro caratteristiche qualitative e nutritive, sono prodotti naturali, dai sapori tipici che permettono di riconoscerli per nome. Ogni singolo pezzo viene controllato in tutta la filiera con la una garanzia in più: nessuna aggiunta di aromi artificiali.